Il Bilancio di Sostenibilità in un gruppo internazionale

Sfida

La crescente importanza dei criteri ESG, acronimo di Environmental, Social, Governance, motiva e spinge le aziende ad operare nel raggiungimento dei loro obiettivi di business coniugando benefici per i propri dipendenti, le comunità in cui operano, l’ambiente e tutti gli stakeholder. In questo contesto il Bilancio di Sostenibilità assume sempre più valore divenendo un asset centrale.

Il Cliente, un importante Gruppo Italiano del settore Chemical & Pharma, operante in una ventina di Paesi, ubicati in tutti in tutto il mondo, ha deciso di strutturare il processo di redazione del Bilancio di Sostenibilità abilitando un processo distribuito nelle Country e governato dalla Corporate. La sfida è stata supportare un processo complesso ed articolato, in modo flessibile ed efficace, contenendo i tempi di implementazione in un trimestre.

Soluzione

L’obiettivo del Cliente era trasformare un processo nato da pochi mesi, spreadsheet based, time consuming, supportandolo con un uno strumento in grado di garantire maggiore robustezza, ridurre l’effort di controllo e governo del processo.

La scelta di SAP Analysis for Microsoft Office, combinato con BW Integrated Planning ha permesso di disegnare una User Experience che ha consentito al contempo di:

  • minimizzare l’impatto della transizione sugli End User
  • rafforzare i controlli sulla coerenza dei dati inviati e le regole definite centralmente
  • raccogliere dati qualitativi a corredo ed integrazione dei dati quantitativi
  • ridurre l’effort richiesto per l’orchestrazione  

Gli indicatori GRI (Global Reporting Initiative) sono stati disegnati in un apposito modello, studiato per essere scalabile ed ampliabile, per poter accogliere nuovi Report. Le metriche fisiche e quantitative sono state modellate integrando le componenti economiche e finanziarie già esistenti nel Bilancio Consolidato. 

La calendarizzazione delle sessioni è stata automatizzata, permettendo di avviare le sessioni di raccolta su base mensile, trimestrale o annuale: ogni GRI ha una frequenza di raccolta specifica che consente di attivare tre tipologie di chiusure.

L’engagement e la comunicazione tra gli attori Local e Corporate sono stati rafforzati mediante l’invio automatizzato di mail per:

  • apertura delle sessioni
  • notifica di invio alla corporate
  • notifica di riapertura del GRI (per integrazioni o correzioni post sign off)
  • reminder negli ultimi giorni del processo (countdown)

La submission dei dati è monitorata centralmente, consentendo di avere una immediata visibilità a livello di Entity / GRI. Ogni modifica di stato dei Report è tracciata, identificato l’attore ed il momento del sign-off.  

Risultati

  • Raccolta dati standardizzata, coerente con i GRI Standards e supportata da una base dati ad hoc
  • Miglioramento del coinvolgimento degli attori periferici, con riduzione dell’effort di coordinamento
  • Efficientamento del Monitoring del processo
  • Reporting Centralizzato, senza necessità di post handling

Il commento di...

L’evoluzione del Reporting ha portato il focus del Gruppo fuori dall’ambito strettamente finanziario, abbracciando un’esigenza comunicativa complessa: un’iniziativa molto attuale che ha richiesto a tutti gli stakeholder di spendere un impegno notevole. Ricompensato non solo dai risultati, ma da un apprezzamento non comune, espresso dagli utenti coinvolti nel processo

Gianfranco Vallese
Client Account Executive - Qintesi

Le informazioni contenute in questo documento sono di proprietà.
Copyright © 2014 Qintesi S.p.A. Tutti i diritti riservati.

Settore

Servizi

Competenze

COMPETENZE

Analytics & Data Platform


    Performance Management

    • Consolidation
    • Planning
    • Performance Management

    Moduli

    MODULI IMPLEMENTATI

    SAP Analysis for Office


    BW Integrated Planning