Il sistema di disclosure di bilancio nel settore assicurativo

Sfida

Implementare la reportistica di bilancio con SAP Disclosure Management (SAP DM) significa rivedere integralmente le procedure di redazione dei fascicoli e dell’altra documentazione secondo una nuova logica  che consenta al cliente di: ottimizzare i suoi processi, rispondere a requisiti di audit e centralizzare e uniformare le dinamiche collaborative tra differenti uffici

Per garantire questi miglioramenti si deve però far fronte a richieste di personalizzazione, specifiche per ogni società, compagnia o gruppo, e di automatizzazione dei processi non sempre garantiti dall’applicativo standard.

Soluzione

La soluzione adottata, per garantire dei miglioramenti nella produzione della reportistica di bilancio per il gruppo assicurativo, è stata l’implementazione combinata di due applicativi SAP: SAP DM – Disclosure Management, utilizzato nel suo ruolo classico di documentale, e SAP BPC – SAP Business Planning and Consolidation, che funge da base dati e da ponte con la contabilità. 

Il processo di implementazione ha previsto la costruzione di regole specifiche, una per ogni voce delle tavole da produrre, basate su conti e attributi contabili. Queste regole hanno permesso di calcolare il saldo contabile di ogni voce, creando così una base dati aggregata (poche migliaia di voci) che potesse essere importata e gestita efficacemente in Office Excel. 

Il modulo SAP BPC garantisce un ambiente in cui la base dati possa essere raccolta e gestita e, tramite la sua componente Office, fornisce ai file excel storicizzati in SAP DM di richiamare in ogni momento i saldi in modo da popolare le tavole, quali schemi di bilancio, prospetti di relazione e nota, allegati e moduli. Tramite collegamenti interni di DM, è possibile richiamare nei word le tavole e garantire che l’aggiornamento della base dati venga recepito integralmente. 

Le funzionalità standard di DM hanno consentito poi un sistema di versionamento in grado di rispondere ai requisiti di audit, di effettuare confronti tra versioni e ripristinare la versione corretta in caso di errori. È possibile, inoltre, rettificare i dati contabili ed alimentare le tavole manuali per produrre e gestire ogni tipo di tavola; questi dati vengono salvate in SAP BPC tramite input form permettendo di generare la base dati complessiva e produrre i tracciati richiesti dal regolatore (es. file BIL secondo la normativa IVASS).

Risultati

  • Reso disponibile un applicativo che centralizza e ottimizza il processo di disclosure
  • Migliorato il processo collaborativo di redazione del fascicolo di bilancio e la cooperazione tra gli uffici, in modo che gli scambi di informazione avvengano in un ambiente centralizzato e non per scambio di mail
  • Implementato un sistema di versionamento per far fronte a richieste audit
  • Implementata una suite di programmi che permettesse la gestione delle regole, il calcolo dei saldi e la produzione dei tracciati per IVASS

Il commento di...

L’implementazione di SAP DM ha permesso di aumentare il coinvolgimento degli uffici nel processo di disclosure, aumentando la cooperazione e la tracciabilità delle attività svolte. La produzione dei documenti è sempre stata regolare in tutte le scadenze.

Paolo Misirliyan
Partner - Qintesi

Le informazioni contenute in questo documento sono di proprietà.
Copyright © 2014 Qintesi S.p.A. Tutti i diritti riservati.

Settore

Servizi

Competenze

COMPETENZE

Analytics & Data Platform

  • Disclosure

Finance

  • Fast Closing & Disclosure

Insurance

  • Disclosure IVASS

Moduli

MODULI IMPLEMENTATI

SAP BPC


SAP Disclosure Management